lunedì 21 luglio 2014

Recensione "Per noi sarà sempre estate" di Jenny Han

Buon lunedì!!! ^^ Ed eccoci all'ultima recensione della The Summer Trilogy! :) Come sapete, ahimè, non mi è piaciuta affatto, si poteva fare mooolto meglio! Ed ecco quindi come ho trovato il terzo volume!


Titolo: Per noi sarà sempre estate (Serie The Summer Trilogy #3)
Autore: Jenny Han
Traduttore: Annalisa Biasci
Pagine: 347
Anno di pubblicazione: 2014
Editore: Piemme
ISBN: 9788856624915
Prezzo di copertina: € 12,90


Trama: Sono passati due anni da quando Conrad ha detto a Belly di mettersi con suo fratello. Da allora, lei e Jeremiah sono stati inseparabili. Ma la loro relazione non è felice come dovrebbe. Infatti, quando Jeremiah commette il peggiore errore che un ragazzo può commettere, Belly è costretta a chiedersi se quello sia davvero il grande amore. Davvero Jeremiah è li ragazzo giusto? Davvero lei ha smesso di amare Conrad?
 Voto:


Per prima cosa mi chiedo perché, visto che questo volume completa una trilogia, la Piemme abbia deciso di cambiare packaging: i primi due libri erano leggermente diversi, avevano la cover lucida e il titolo su rilievo, invece in questo volume la cover è opaca e il titolo piatto. Personalmente preferisco la cover opaca, anche se il titolo in rilievo mi piaceva di più, ma mi chiedo perché cambiarlo all'ultimo libro...? Comunque, ho un debole per questa cover, che reputo sia la migliore di tutta la trilogia! *-* O no?

In questo terzo libro della serie, ci ritroviamo catapultati 2 anni dopo la fine del secondo libro (Non è estate senza di te), ovvero quando Belly ha 19 anni e da 1 anno va all'università e ha un ragazzo: uno dei fratelli Fisher.
Partendo dal presupposto che, finalmente, la protagonista è maturata UN POCO, è stato già un filino più piacevole leggere il libro. Purtroppo però, il modo di scrivere dell'autrice non è cambiato AFFATTO, tanto che ho realizzato solo verso la fine che, come gli altri, è stato un libro superficiale, buttato lì e poco approfonditoTanto per iniziare, visto che ci ritroviamo catapultati 2 anni dopo, non abbiamo un minimo di filo conduttore fra i due libri e, per quanto mi riguarda, mi sono ritrovata abbastanza spaesata... poi quello che succede nel libro avviene nell'arco di circa 2 mesi forse e va bene, purtroppo però quello che accade è poco e nulla e occupa quasi interamente il libro, senza contare che la fine, invece, occupa solo pochissime paginette, come se l'autrice avesse finito la carta o si dovesse spicciare nel concludere la storia: assolutamente inaccettabile!!!

Belly continua ad essere contesa fra i ragazzi e quando finalmente sembra dimostrare un minimo di spina dorsale... non ce la fa a resistere e torna alle origini! Infatti se di punto in bianco, dopo essere stata tradita dal suo ragazzo accetta la sua proposta di matrimonio (eh certo!!!), tutto va all'aria perché anche I 2 fratelli Fisher sono totalmente senza senso come lei... voglio dire... chi a 19 anni decide di sposarsi andando all'università?!?! voglio dire, succede, sono scelte di vita.. ma in questo libro sembra tutto gettato a caso, alla rinfusa, fatto solo perché QUALCOSA deve pur succedere, no?!

Come dicevo anche nelle alter recensioni, la trilogia è una serie per ragazze molto giovani, direi dagli 11 ai 14 anni, purtroppo pero, e qui mi ripeto, la scrittrice dell'autrice lascia MOLTO a desiderare, così come i personaggi: antipatici, egoisti, totalmente insensati; peccato quindi perché il risultato finale, se portato avanti in maniera diversa, poteva essere molto buono.
Fra l'altro, e anche qui mi ripeto, la Piemme sta lavorando per farne - forse - una serie tv, qui trovate alcune info.

In conclusione direi che consiglio questo libro a chi ha voglia di qualcosa di leggero leggero e a chi rientra nella fascia d'età 11-14 (che forse l'apprezzerà sicuramente più di me XD). Io, purtroppo, sono rimasta molto delusa dall'autrice: può anche essere giovanissima, ma questo la giustifica solo in parte visto che ho letto libri di ragazze sotto i venti anni molto più belli di questi, e anche italiane!!!

Cosa ne pensate? avete letto (e portato a termine) questa trilogia, come l'avete trovata? :) fatemi sapere!!!

9 commenti:

  1. Come mi preoccupo. Come mi preoccupo. Come mi preoccupo. Come mi preoccupo. Come mi preoccupo. Non voglio che l'ultimo libro mi lasci con l'amaro in bocca :P Forse la serie tv potrebbe essere carina: chissà che bei paesaggi marini *--*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, penso che possa uscire qualcosa di molto carino dalla serie tv, sicuramente molto più dei libri! ;)

      Elimina
  2. "Chi, a 19 anni, sceglie di sposarsi.." coff coff, eccomi qui! xD ma tornando al libro, mi ritrovo in ogni tua parola.. l'intera trilogia è stata una delusione, ma da questo mi aspettavo qualcosa di più, detesto i finali che mi lasciano con l'amaro in bocca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah :D Completo: "Chi a 19 anni scegli di sposarsi con un pò di sale in zucca va bene!". Tu di sicuro non sei per nulla paragonabile a questi personaggi idiota, Sele, dai!!! xD Un attimo prima pensano ancora a farsi imboccare dalla mamma e l'attimo dopo pensano al matrimonio!? -______-
      Per me questa trilogia è stata una delusione perché è stata tanta - TROPPO - pubblicizzata! Quando poi ci sono dei libri bellissimi che pochi conoscono! Questo mi fa arrabbiare davvero tanto!

      Elimina
    2. Buahahaha, prima di paragonarmi a Belly mi butto dal balcone credo xD in ogni caso tranquilla, è che non potevo non fare una battuta.. è più forte di me :P
      Io sono a favore del matrimonio tra i giovani, di solito, ma in questo caso è stata proprio una buffonata mal pensata e soprattutto mal gestita -.-" come tutta la trilogia, del resto xD

      Elimina
    3. Ahahah, ma figurati, l'avevo capito che era una battuta!!! :DDD No problem!!!
      Sì, sono d'accordo: era tanto per creare il pretesto del terzo libro e una conclusione che... vabbè! Poi vogliamo parlare del secondo libro?! Rendiamoci conto che 300 pagine sono volate via solo per risolvere la faccenda della casa!!! -________-
      Mi sa che guarderò sempre con sospetto i libri di questa... "autrice"! Se continua a scrivere, ovvio. ;)

      Elimina
    4. Ma sai che in realtà la mia amica ha detestato questa trilogia, come noi, ma ha apprezzato moltissimo un altro libro della Han che per il momento è uscito solo in inglese.. a quanto pare vale la pena di darle un'altra possibilità! Sempre che il libro in questione lo traducano, dopo il fiasco di questa Summer Trilogy -.-"

      Elimina
    5. Mmmm... secondo me invece è possibile che continuino a pubblicarla... non lo so... la vedo troppo pubblicizzata perché la sua avventura in Italia finisca dopo questa trilogia! ;)

      Elimina
  3. Ciao l'ho appena finito di leggere e gli ho dato tre come valutazione.. l'ho trovato piatto, senza spessore ..e piuttosto banale, peccato lo stile della Han così scorrevole mi piace e il primo lo avevo quasi apprezzato (anche se lei è proprio infantile)..peccato!!

    RispondiElimina