mercoledì 27 agosto 2014

Tag: Rainbow Spines Book

Buongiorno!!! ^^ Siamo già a fine agosto... non posso crederci!!! ç_ç Come stanno procedendo le vostre vacanze? Le mie sono finite da un pezzo se contiamo lo stop alle letture e lo studio per gli esami di settembre! T.T, ma comunque! Passiamo al tag di oggi, che è semplice e colorato... insomma, vediamo se un po' di colori mi tirano su! ;)

Rosso
Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien
Arancione
Le ragazze di Shanghai di Lisa See
Giallo
L'insostenibile leggerezza della mucca innamorata di David Safier

Verde
Cuore di tenebra di Joseph Conrad
Blu
Il cavaliere d'inverno di Paullina Simons
Indaco
Segreti di Lesley Pearse
Viola:
Delirium di Lauren Oliver
(ok, non sembra viola dall'immagine, ma lo è! xD)
Quali libri vi ispirano questi colori? :)
A presto,

8 commenti:

  1. Non ne ho letto nessuno, ma molti sono in wishlist :3
    Ma che nome è L'insostenibile leggerezza della mucca innamorata? HAHAHAHAHAHA aiuto HAHAHAHAHAHA *wwwww*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheheh si rifà al romanzo di Milan Kundera, penso fosse una parodia mal riuscita! xD Il libro però racconta proprio di una mucca! xD

      Elimina
  2. E' un tag troppo complicaaaato v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, mi stai prendendo in giro o dici veramente?! xD

      Elimina
  3. Lo Hobbit! *_* Amo quel libro e amo Tolkien u.u
    Il cavaliere d'inverno e Delirium sono in Wishlist: il primo me lo hanno consigliato in molti e la cover è stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arya! Essendo di parte devo dirti che mi aggiungo al coro di chi ti ha consigliato Il cavaliere d'inverno (ma anche Delirium)... però sono anche convinta che devi leggerlo quando ne avrai la voglia e non perché te lo diciamo in molti! ;)

      Elimina
  4. Il cavaliere d'inverno ce l'ho, ma non l'ho letto. Tutti continuano a ripetermi che dovrei farlo assolutamente al più presto, ma non mi andava molto di leggere un libro che avesse l'inverno nel titolo, durante l'estate, perciò ho rimandato! :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai benissimo! E' un libro che va gustato in inverno, senza alcun dubbio. E' vero che c'è una parte importante del libro (anzi, più di una) ambientata in estate...ma il fulcro è l'inverno e ti consiglio di rimandarlo! ;)

      Elimina