mercoledì 29 ottobre 2014

Mini recensione "The maze runner - Il labirinto" di James Dashner

Buongiorno lettori!
Purtroppo siamo abbastanza impegnate in questo periodo e così sfruttiamo gli arretrati, quindi oggi un nuova recensione e vi parlo di un libro che ormai tutti conoscono ma che purtroppo non mi ha soddisfatta, di nuovo.... XD

Titolo: Il labirinto. The Maze runner #1
Autore: James Dashner
Pagine: 408
Anno di pubblicazione: 2014
Editore: Fanucci
ISBN: 978-8834727065  
Prezzo di copertina: € 14.90

Trama: Quando Thomas si risveglia, le porte dell'ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L'unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l'organizzazione di una società disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l'ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell'ascensore. Il mistero si infittisce quando - senza che nessuno se lo aspettasse - arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di qualsiasi altra via di fuga, il Labirinto sembra essere l'unica speranza del gruppo... o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.
Voto: 


Eccolo qui, il primo volume della nuova saga distopica del momento, di cui personalmente non sapevo neanche l'esistenza fino ad un mesetto fa quando vidi per la prima volta il trailer del film in uscita al cinema, è stato "amore a prima vista". *-* Ecco quindi che mi sono lasciata prendere dalla curiosità e ho iniziato questa trilogia, incappando nell'ennesima delusione. >_<

Il libro non mi ha convinta del tutto: pare quasi che tutti i distopici si assomiglino (e se lo dico io che ho letto solo HG siamo messi bene XD), l'ambientazione richiama la stessa del sopracitato e i personaggi, ad eccezione di pochi, sono davvero poco approfonditi, ci sono pochi colpi di scena e spesso risultano prevedibili o banali, se ci mettiamo il fatto che il protagonista l'ho trovato davvero insopportabile (non vi hanno esasperato i momenti "sono un piagnone" alternati a quelli "sono un supereroe" ?? O.o) e che ad un certo punto nella mia testa si è formata la frase "Oddio, che boiata" non ne esce granché....
Il fatto è che questi Dolenti non mi hanno convinta e nemmeno la storia che c'è dietro...e poi non muore nessuno (ad eccezione ovviamente di uno dei pochi personaggi che mi era piaciuto)!!Io voglio vedere delle morti...beh detta così è macabra ma, voglio dire, ci sta no??!! XD
La prima parte l'ho trovata davvero lenta, non succede praticamente nulla, mentre verso la fine si fa divorare, un po' più di movimento sarebbe stato meglio. (la sonnolenza non dovrebbe essere compresa nel prezzo XD)

Sono talmente "turbata" che ho deciso di risparmiarmi 10 euro e non andare al cinema, nonostante il film mi ispiri ancora moltissimo, mi accontenterò del pc per lasciarvi poi la puntata di Movies Mania. ^^
Fatemi sapere la vostra opinione sul libro e film!!!A voi, sono piaciuti??!!



8 commenti:

  1. O mamma. Ormai sono fatti con lo stampino!
    Beh, ci avevo visto giusto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non che ne abbia letti molti ma personalmente si....
      Momento snob: motivo in più per tornare sulla vecchia strada, anche se mai abbandonata del tutto....buahaha XD

      Elimina
  2. Oddio, la prima persona che si lamenta perchè non muore nessuno in un libro ahahahah XD Io lo leggerò, ma tra un bel pò di tempo, per ora come sai sono alle prese con la trilogia della Roth. Per il film invece se ne parla dopo la lettura eheh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beccata!!!ahahahah Il fatto è che quando leggo certi generi mi aspetto determinate cose, ecco non magari stile massacro-Martin XD però mi annoia vedere che tutti i personaggi sopravvivono...un po' di originalità e colpi di scena!! ^^
      Sarò curiosa di leggere la tua opinione, prima però occupati della Roth!!Ahahahahah ^^

      Elimina
  3. Amorevole amica mia, confesso la mia pochezza, ma non ho letto il libro e non ho visto il film..
    Ma la tua recensione di ambedue, mi ha come al solito intrigato non poco , quindi penso che almeno la pellicola non me la farò mancare..
    Bacio serale , amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Nella!!
      Un saluto! ^^

      Elimina
  4. Ho letto anch'io da poco il libro e il mio voto è proprio 3,5! In alcuni punti sono rimasta seriamente infastidita. L'idea del labirinto è senza dubbio da apprezzare ma quella non basta per un ottimo libro. Bisogna sapere approfondire i personaggi, renderli reali.
    Ammetto, anche, che ho preferito centomila volte il film. Non perdertelo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono l'unica a non averlo apprezzato a dovere!!! XD
      Sono d'accordo con te, i personaggi sono veramente poco approfonditi...l'idea andava sviluppata meglio!!
      Il film non me lo perdo tranquilla Fede ^^ spero di vederlo presto!!

      Elimina