lunedì 4 gennaio 2016

Mini recensione "La piccola bottega dei sogni" di Fiona Harper

Buon inizio settimana! Anche se un po' in ritardo, oggi vi parlo della mia lettura di Natale: La piccola bottega dei sogni di Fiona Harper, per la quale ringrazio la HM. È stata una vera sorpresa riceverlo a casa e mi è piaciuto molto, non me lo aspettavo. Vi lascio alla mini recensione! ;)
Titolo: La piccola bottega dei sogni
Autore: Fiona Harper
Traduttore: Maria Gaetana Ferrari
Pagine: 282
Anno di pubblicazione: 2015
Editore: Harlequin Mondadori
ISBN: 9788869050459
Prezzo di copertina: 12,90 €

Trama: Organizzatrice nata e romantica d.o.c., Nicole ha realizzato il lavoro dei suoi sogni quando ha fondato l'agenzia di proposte matrimoniali "Sogni & Fantasie". Il suo lavoro la entusiasma profondamente, fino a quando non accetta di organizzare la proposta di nozze per il fotografo Alex Black da parte della sua fidanzata. Alex, infatti, altri non è che l'uomo che lei ha baciato a una festa il Capodanno precedente e che non è mai riuscita a dimenticare. Organizzare la dichiarazione da parte di un'altra non è esattamente l'occasione in cui aveva sperato di rivederlo. Ma se permettesse a se stessa di perdere la testa per il fascino di Alex, comprometterebbe la propria reputazione professionale prima ancora di poter dire di averne una. Che cosa può fare, vivere per sempre efficiente e infelice o disoccupata e contenta?
Voto:



La piccola bottega dei sogni è un romantico romanzo, molto carino e gradevole che racconta le vicende di Nicole, planner di proposte di matrimoni che si ritroverà nella peggior situazione possibile: organizzare la proposta di matrimonio per la ragazza dell'uomo verso il quale ha una cotta.

La scrittura della Harper è scorrevole, fluida e piacevole da leggere. Mi è piaciuta molto la caratterizzazione dei personaggi, soprattutto per quanto riguarda quelli principali: è particolarmente approfondita e man mano che il romanzo va avanti le loro scelte e decisioni vengono ben motivate. Meno caratterizzazione ho trovato nei personaggi secondari, che chiaramente fanno da "contorno", ma è anche vero che le pagine nel complesso non sono tantissime. 
Una nota a parte merita l'elemento natalizio vantato dalla cover: l'unico motivo per cui ci sia un riferimento al Natale è che la famosa proposta di matrimonio è ambientata proprio vicino al Natale, ma le scene più importanti sono in realtà ambientate a Capodanno. Per cui se state cercando un romanzo tipicamente natalizio, siete in errore. Resta comunque una lettura molto valida da leggere in questo periodo.

Consiglio il libro a chi ha voglia di leggere una bella storia leggera, romantica e dai toni invernali che riesce nell'intento di intrattenere. 

Nessun commento:

Posta un commento