sabato 1 marzo 2014

Special Books #4 - L'arte di ascoltare i battiti del cuore

Buongiorno! Finalmente è sabato! ^^ Volevo dirvi che Special Books è momentaneamente sospesa,  in attesa di nuovi libri speciali! :) Vediamo il libro che consiglio oggi...
Rubrica nella quale parlerò dei libri che mi sono rimasti nel cuore, che mi hanno colpita, emozionata e lasciato qualcosa di indelebile dentro. Questa rubrica, come potete ben capire, è a carattere limitato, perché limitati sono i libri che mi hanno lasciato queste emozioni ;). Spero che così facendo possiate trovare nuovi libri da scoprire, mentre per chi li ha già letti, sarà interessante discutere su come la pensiamo sullo stesso libro! :)

Oggi vi parlerò di ... L'arte di ascoltare i battiti del cuore di Jan-Philipp Sendker.


Presentazione generale del libro:
Titolo: L'arte di ascoltare i battiti del cuore
Autore: Jan-Philipp Sendker
Traduttore: Francesco Porzio
Pagine: 303
Anno di pubblicazione: 2011 (prima pubblicazione in Italia nel 2009)
Editore: Beat
Isbn: 9788865590423
Prezzo di copertina: 9,00 €

Trama
A Kalaw, una tranquilla città annidata tra le montagne birmane, vi è una piccola casa da tè dall'aspetto modesto, che un ricco viaggiatore occidentale non esiterebbe a giudicare miserabile. Il caldo poi è soffocante, così come gli sguardi degli avventori che scrutano ogni volto a loro poco familiare con fare indagatorio. Julia Win, giovane newyorchese appena sbarcata a Kalaw, se ne tornerebbe volentieri in America, se un compito ineludibile non la trattenesse lì, in quella piccola sala da tè birmana. Suo padre è scomparso. La polizia ha fatto le sue indagini e tratto le sue conclusioni. Tin Win, arrivato negli Stati Uniti dalla Birmania con un visto concesso per motivi di studio nel 1942, diventato cittadino americano nel 1959 e poi avvocato newyorchese di grido... un uomo sicuramente dalla doppia vita se le sue tracce si perdono nella capitale del vizio, a Bangkok. L'atroce sospetto che una simile ricostruzione della vita di suo padre potesse in qualche modo corrispondere al vero si è fatto strada nella mente e nel cuore di Julia fino al giorno in cui sua madre, riordinando la soffitta, non ha trovato una lettera di suo padre. La lettera era indirizzata a una certa Mi Mi residente a Kalaw, in Birmania, e cominciava con queste struggenti parole: "Mia amata Mi Mi, sono passati cinquemilaottocentosessantaquattro giorni da quando ho sentito battere il tuo cuore per l'ultima volta".

Considerazioni personali: è uno di quei libri che dovrei rileggere, perché quando l'ho letto non l'ho assorbito nel modo giusto. Comunque ricordo che, nonostante l'inizio un pò lentino, più si va avanti con la storia e più si impara ad apprezzare. Riesco però a ricordare bene che la storia d'amore raccontata è quanto di più dolce abbia letto, senza scadere mai nel banale, con bei personaggi, tranne Julia Win, la protagonista, mi stava parecchio sulle scatole xD.
Poi il titolo, per una buona volta, è azzeccatissimo al contesto del libro, perché ha una storia tutta sua che verrà narrata durante la lettura.

In conclusione:
- da leggere durante: l'autunno.


Ci sentiamo domani! :3

10 commenti:

  1. Non conoscevo il libro! Magari ci faccio un pensierino, intanto mi segno il titolo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^^ è davvero un bel libro, te lo consiglio! ;)

      Elimina
  2. Non conoscevo questo libro, ma sembra molto interessante... magari un pensierino ce lo faccio!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siannalyn, hai commentato quasi in maniera identica di Nymeria!!! xD ahahahahahah...e a te dico la stessa cosa: è un bel libro, se ti capita di leggerlo, non credo non ti piacerà! ;)

      Elimina
    2. L'ho notato mentre stavo schiacciando il pulsante "pubblica" :P Comunque grazie per il consiglio! :)

      Elimina
    3. Aahhahahah, è vero!
      Siannalyn, abbiamo gusti simili (Black Friars! *^*) e gli stessi pensieri (almeno dai commenti sembra di sì!)... non è che siamo gemelline separate alla nascita?! xD

      Elimina
    4. Ehehe... :P Potrebbe anche essere! :P

      Elimina
    5. Ahahahahahah xP carramba che sorpresa!

      Elimina
  3. Risposte
    1. ;) è un libro poco conosciuto in effetti...ma merita molto...nonostante sia piccino picciò! :D

      Elimina